Il processo della "Realtà virtuale"

11.09.2015 17:07

star-bene-con.se-stessi"Il tuo mondo esterno è un riflesso del tuo mondo interno".

 

E' necessario chiarire un concetto essenziale per poter veramente capire il funzionamento della legge di attrazione:

 

Il polo di attrazione è costituito dai pensieri e non dalle manifestazioni.

 

Il nostro è un Universo vibrazionale; esso reagisce alle vibrazioni dei nostri pensieri. Proprio in conseguenza di ciò attiriamo nelle nostre vite quello cui pensiamo, che lo vogliamo o no. Il nostro universo non reagisce alle cose che già si sono manifestate nelle nostre vite, ma reagisce ai pensieri che stiamo emettendo in questo momento: non c'è differenza tra "possedere un milione di dollari" e "pensare di possedere un milione di dollari".

 

L'errore più comune è quello di offrire vibrazioni in risposta a situazioni che si osservano, che si sono già manifestate nella realtà e che non possiamo più in alcun modo modificare.

 

Quando ad esempio il medico ci dice che siamo ammalati, la prima cosa che facciamo è concentrarci sulla malattia e sul malessere senza renderci conto che in questo modo non facciamo altro che perpetuare la situazione che stiamo vivendo; la cosa più sensata da fare sarebbe (e diciamo sarebbe perché non è così semplice a farsi) formulare pensieri in cui siamo in perfetta salute. Se siamo in grado di mantenere la nostra attenzione focalizzata su questi pensieri più di quanto non lo siamo per la malattia, ci troveremmo guariti in fretta.

 

Per questo la vita di molte persone continua a svolgersi nello stesso modo, senza alcun miglioramento: stanno offrendo pensieri che ricalcano continuamente delle situazioni che hanno già vissuto.

 

Il processo della realtà virtuale ha lo scopo di attivare nelle vostre menti una scena e di offrirne la vibrazione corrispondente. Se siete in grado di visualizzare nelle vostre menti immagini positive, che vi fanno stare bene, che vi mettono di buon umore, queste troveranno presto il loro corrispettivo nel mondo esterno.

 

Dato che l'Universo risponde alle vibrazioni dei vostri pensieri, e non a ciò che state vivendo in questo momento, applicando il metodo della realtà virtuale vedrete accadere presto eventi meravigliosi mai accaduti prima.

 

stare-beneDescrizione del processo.

 

Il processo della realtà virtuale consiste nel formare un’immagine mentale di una scena con tutte le componenti vedendola svolgere in questo istante, proprio come in un film.

 

L'immagine deve necessariamente essere ricca di dettagli:

 

 Dove si svolge la scena? (Scegliete un luogo che vi fa stare bene, che avete visitato, che avete visto in un film, o che avete semplicemente immaginato).

• E’ all'aperto o al chiuso? (Se immaginate di essere all'aperto, per esempio, immaginate anche gli odori che percepite).

• E’ mattino o sera?

• Com'è il tempo? C'è il sole? Piove? C'è vento? (Immaginate tutte le sensazioni tattili che provate: ad esempio il calore del sole sulla pelle, il vento che vi accarezza i capelli, o la pioggia che vi bagna ecc.).

• Com'è l'aria?

• Sentite dei suoni particolari? (Cinguettii di uccelli, il frusciare delle foglie, lo sciabordio di un corso d'acqua…)

• Come siete vestiti? (Immaginate di indossare i vestiti che desiderate avere, sentitevi a vostro agio con quegli abiti).

• Fa caldo o freddo?

• Chi c'è insieme a voi? (Scegliete solo persone che vi fanno stare bene, con le quali vi sentite al sicuro e a vostro agio).

 Di che umore siete? State ridendo?

• Siete seduti o state facendo qualcosa?

 

In sintesi, dovete vivere in questa realtà immaginata e la dovete creare così come la desiderate: tutto deve essere perfetto proprio così come lo volete.

 

Lo scopo di questo esercizio è di indurvi ad attivare vibrazioni di benessere ed innalzare così il vostro polo di attrazione.

 

Non usate questo processo per cercare di migliorare delle situazioni già esistenti, perché, nel tentativo di riparare qualcosa che già è, non fareste altro che attivare la vibrazione corrispondente: dovete creare la vostra realtà partendo da zero proprio così come vorreste che fosse.

 

Indipendentemente dal fatto che nella realtà virtuale vi preoccupiate o vi rallegriate, attivate una vibrazione a cui la legge dell'attrazione si allinea. Quindi, la cosa più saggia da fare è vivere una realtà virtuale in cui siete gioiosi, entusiasti della vostra vita e delle vostre relazioni.

 

Praticate questo esercizio per 15 minuti, più volte al giorno se vi riesce.

 

Più vi esercitate, più vi sarà facile visualizzare. E più sarete in grado di visualizzare, più il vostro polo di attrazione sarà potente e più rapida sarà la manifestazione del vostro pensiero nel vostro mondo esterno.

 

Liberamente tratto e adattato da "Chiedi e ti sarà dato" di Esther e Jerry Hicks