Legge di Attrazione: premessa

06.11.2013 19:28

attrarreDopo il successo editoriale di "The Secret", la Legge di Attrazione è diventata un argomento di discussione e di polemiche infinite. Infatti, tutti ne parlano e tutti ne dicono tutto e il contrario di tutto. Molti si dichiarano scettici a priori; altri invece se ne dicono entusiasti sostenitori, altri ancora, infine, si sono buttati con entusiasmo nel processo di manifestazione dei loro desideri ma con scarsi risultati.

 

Come tutti i fenomeni editoriali, dal libro è stato tratto un film che hanno visto milioni di persone. Possiamo dunque dire che “The Secret” di Rhonda Byrne ha sicuramente il merito di aver portato a conoscenza di un largo pubblico un argomento conosciuto solo dagli addetti ai lavori e dai seguaci della New Age e del Nuovo Pensiero. Per sua stessa natura, un libro di divulgazione, che ha il compito di rendere accessibile a quante più persone possibili argomenti anche complessi e difficili, è costretto a ricorrere a semplificazioni e schematizzazioni. Nel caso della legge di attrazione, tali semplificazioni hanno contribuito a suscitare grandi entusiasmi iniziali cui ha fatto seguito, purtroppo, la delusione amara di tanti lettori.

 

Molti, infatti, si pongono le seguenti domande: "Ma la legge di attrazione funziona davvero?", "Perché allora con me non funziona?", "Cosa devo fare per farla funzionare?".

  

Quello che non viene messo sufficientemente in rilievo in tutti i libri di divulgazione sulla Legge di Attrazione è che tale legge è solo una conseguenza del potere creativo del pensiero. È questo, infatti, il dato di fatto più importante da cui partire. Se non si è perfettamente consapevoli della capacità creativa connaturata al pensiero, si finisce col credere che la legge di attrazione sia un fenomeno assoluto in sé e non una conseguenza della capacità creativa del pensiero. La legge di attrazione è il pensiero creativo in azione! E’ solo un modo semplice e facilmente comprensibile per dire che è il pensiero a creare la realtà. Alla base di ogni cosa, infatti, c'è il pensiero. Tutto il resto, sentimenti, emozioni, intenzioni, desideri, bisogni... sono solo una manifestazione del pensiero. E qua il discorso si complica un po': infatti, è molto difficile essere consapevoli di tutti i propri pensieri e tenerli sotto controllo.  Manifestare diventa allora un po’ più complicato di quel che può sembrare ad un primo approccio.

 

Un libro che invece presenta le cose in modo più un esaustivo e più rispondente alla realtà è il testo di Charles HaanelLa chiave suprema”, completo anche di tutta una serie di esercizi che, se eseguiti con costanza, portano alla piena padronanza di sé e dei propri pensieri, con conseguente potenziamento della propria capacità di manifestazione.

 

Semplificare troppo l'atto creativo, se da un lato può portare un entusiasmo che favorisce la creazione della realtà, dall'altro può indurre a facili illusioni regolarmente disattese.

 

Che fare allora? 

Cosa fare per manifestare? 

Manifestare è facile o difficile? 

Che importanza dare alle nostre emozioni?

E’ davvero necessario liberarsi dai grumi di negatività che sono in noi?

Se sì, come fare a ripulirsi?

E’ davvero indispensabile riprogrammare in nostro subconscio? Se sì, come fare?

Insomma, La legge di Attrazione funziona davvero?

 

A queste e ad altre domande cercherò di dare risposta in questa sezione del sito dedicata alla Legge di Attrazione.

 

Ti potrebbero interessare anche:

 

Legge di Attrazione

Legge di attrazione: 2 - Come funziona?

09.02.2014 18:53
Come funziona la legge di attrazione?   Una spiegazione semplice, chiara ed esaustiva del funzionamento della legge di attrazione. Relazione tra...

Legge di Attrazione: 1 – Per cominciare

11.01.2014 21:51
Normalmente le persone si avvicinano alla legge di attrazione quando si trovano in un momento difficile della loro esistenza. Le difficoltà in cui si...

Legge di Attrazione: premessa

06.11.2013 19:28
Dopo il successo editoriale di "The Secret", la Legge di Attrazione è diventata un argomento di discussione e di polemiche infinite. Infatti, tutti...